Le orecchie del gatto sono una zona molto delicata, e richiedono attenzioni particolari durante l'igiene. Alcuni proprietari tendono a esagerare nella pulizia, con il rischio di danneggiare la pelle del proprio animale domestico. In questo articolo vi spiegheremo come pulire le orecchie al gatto nel modo corretto, seguendo alcune semplici regole!

Il gatto e la pulizia delle orecchie: di cosa ha bisogno?

Prima di tutto, verificate se la pulizia è necessaria. Le orecchie di un gatto sano dovrebbero essere pulite e prive di cerume e sporcizia. Se notate la presenza di piccole particelle di cerume o sporcizia, rimuovetele delicatamente strofinando un batuffolo di cotone umido sull'orecchio. Non inserite assolutamente nulla nelle orecchie del gatto, perché potreste danneggiare i timpani.

Se l'orecchio ha bisogno di una pulizia più che superficiale, è il momento di utilizzare prodotti specializzati, studiati appositamente per le esigenze igieniche dei gatti. Chiedete al veterinario quale prodotto consiglia e seguite attentamente le istruzioni su come applicare in sicurezza il prodotto nel modo corretto. Quando utilizzate qualsiasi tipo di soluzione liquida, assicuratevi di non riempirla troppo, ma solo di inumidirla in uno strato sottile, e non utilizzate alcuno strumento che possa danneggiare il canale uditivo o la membrana timpanica. Ricordate: non si deve mai mettere l'acqua direttamente nelle orecchie del gatto. Ciò può causare infezioni e danni all'udito. Quindi, come pulire le orecchie al gatto?

Come pulire le orecchie del gatto?

Una volta scelto il prodotto giusto, è il momento di iniziare la pulizia. Cominciate a massaggiare leggermente la base delle orecchie con una mano, mentre trattienete il pelo con un'altra. Questo aiuterà a sciogliere lo sporco e i detriti dalle pieghe della pelle intorno all'orecchio dell'animale. Poi prendete un tampone non abrasivo imbevuto di una soluzione e strofinate delicatamente l'interno e l'esterno dell'orecchio. Fate attenzione a non andare troppo in profondità nel canale; rimanete il più possibile vicino alla sua apertura. Ripetete questa operazione altre due volte su ciascun orecchio. Infine, se necessario, tamponate l'orecchio con un panno asciutto per rimuovere l'umidità in eccesso.

L'udito del gatto: nozioni importanti

come pulire le orecchie al gatto

Oltre a sapere come pulire le orecchie del gatto in sicurezza ci sono anche alcune informazioni importanti da conoscere sull'udito dei nostri mici, ovvero:

  • I gatti possono sentire suoni a frequenze fino a 64 kHz, mentre gli esseri umani sentono solo fino a 20 kHz;
  • Un rumore eccessivo può causare la perdita dell'udito nei gatti;
  • Gli acari dell'orecchio e altri parassiti sono una delle cause più comuni di infezioni dell'orecchio nei gatti;
  • Se notate segni di infezione, come arrossamento, gonfiore, secrezione o cattivo odore, contattate immediatamente il veterinario;
  • Per prevenire le infezioni dell'orecchio, è importante mantenere le orecchie del gatto asciutte e pulite. La pulizia deve essere effettuata con prodotti specifici per le orecchie dei gatti, senza mai usare prodotti umani.

Seguendo questi semplici accorgimenti e prendendosi cura delle orecchie del vostro animale domestico, lo aiuterete a mantenere una vita sana! Ma se avete qualche dubbio o sospettate qualche problema, consultate sempre il vostro veterinario. In questo modo, manterrete le orecchie del vostro gatto pulite e libere da infezioni e parassiti!

Grazie per aver letto l'articolo Come pulire le orecchie del gatto nel modo giusto. Ci auguriamo che vi abbia aiutato a capire come come pulire le orecchie al gatto.

Ma quindi...si può fare il bagno al gatto?

Sì, è possibile fare il bagno al gatto, anche se potrebbe non essere necessario a meno che il gatto non sia molto sporco o maleodorante. Quando fate il bagno al gatto, utilizzate sempre uno shampoo adatto agli animali domestici e acqua calda. Assicuratevi di sciacquare via tutte le tracce di sapone dal pelo, poiché eventuali residui potrebbero causare irritazioni alla pelle. Ricordate anche di essere delicati quando strofinate il pelo del vostro micio e di prestare particolare attenzione alle orecchie e agli occhi. Infine, assicuratevi che la stanza in cui fate il bagno al gatto sia confortevole per entrambi: deve essere calda e priva di correnti d'aria! Se possibile, lasciate un asciugamano nelle vicinanze nel caso in cui l'animale si raffreddi durante il bagno.  Dopo il bagno, asciugatelo con un asciugamano morbido e rinforzatelo positivamente con parole di elogio.

Buona fortuna con la cura del vostro gatto!